I Carri Allegorici

Sezione a cura di Fabio Cardinali

Ogni carrista utilizza tecniche differenti per ottenere lo stesso risultato, in questa dimostrazione ne mostreremo una, ma sono tutte altrettanto efficaci.

Intro:

Prima di tutto si disegna un bozzetto, nel nostro caso il particolare di una testa.
Una volta terminato il bozzetto possiamo iniziare la scultura vera e propria.

Importante:
Per meglio sostenere il peso della creta (argilla) è fondamentale costruire un armatura in ferro e rete metallica o in legno.

La modellazione viene eseguita con delle spatole, di diverse dimezioni a seconda dei particolari da rifinire.

E’ importante osservare la testa da angolazioni differenti per rendersi conto delle proporzioni e di eventuali imperfezioni.

Terminata la scultura, si procede al calco (il calco viene usato per riprodurre più volte un soggetto e di conseguenza riutilizzare la creta per altre sculture).

Questo può essere fatto di gesso o in vetroresina, nel nostro caso useremo il gesso.

Per prima cosa bisogna dividere la testa con delle lamine metalliche che faranno da isolante tra le due parti.

Ora si potrà spandere il gesso in entrambi i lati, il gesso non dovrà essere molto liquido.

Far riposare il gesso che così diventerà compatto.

Una volta che il gesso si sarà solidificato potremo dividere la scultura ottendendo il calco anteriore e posteriore.

Il nostro calco è pronto!

A questo punto mettiamo uno strato di pellicola trasparente (quella generalmente usata in cucina) bene fissata all’interno del nostro calco, questo farà da isolante e ci farà risparmiare fatica al momento dell’estrazione.

Ora non ci rimane che stendere la carta collata all’interno del calco. La carta collata è carta di giornale spalmata di colla liquida, si differenzia dalla cartapesta perchè non viene lasciata a macerare.

Quando avremo passato dieci o più mani, lasciamo riposare per un giorno o due.

Una volta asciugata completamente la carta non ci rimane altro che estrarla delicatamente e rifilarla con un taglierino o con un paio di forbici.
Per unire il tutto basterà incollare i pezzi di cartone lungo i bordi interni, magari utilizzando la pistola con la colla a caldo.

A questo punto non ci rimane altro che colorare, prima però è consigliabile passare uno strato di tempera bianca come fondo, e successivamente spruzzare del trasparente spray che oltre a proteggere dalla pioggia il lavoro farè brillare i colori.